Infiorate Spello 2017: più immersa nella bellezza

984

Scritto da:

Infiorate Spello 2017: ecco, come l’anno scorso, il mio punto di vista riguardo questa splendida edizione, la 56esima, della manifestazione religiosa legata alla celebrazione del Corpus Domini: le Infiorate di Spello 2017.

Una tradizione, quella di cospargere di petali gli itinerari legati alle processioni religiose, che ha radici profonde nel tempo.

Eppure a Spello, si è voluto nel tempo, concedere evoluzioni artistiche e stilistiche sempre più dettagliate, fino a rendere (si legge nel sito ufficiale) “il petalo umido di rugiada che diventa pennellata per conferire sfumatura al volto del Cristo Caravaggesco”.

Io ne avevo parlato già l’anno scorso in un articolo che non esprimeva la mia gioia e soddisfazione di quest’anno.

Essa è maggiore perchè ho “capato” i fiori, ho intervistato gli infioratori, ho visto da vicino la grande voglia di esprimersi di questa splendida gente.

Ogni infiorata è realizzata a un gruppo di infioratori con nome e identità specifica. Non si può descrivere l’entusiasmo, la fatica, la magica collaborazione che vige in ogni gruppo mentre si preparano i petali e si dispongono sul disegno.

Ho montato questo piccolo video per esprimere proprio questo. E chi mi legge sa che sono convinta che l’Arte unisce le persone. Ne ho la prova!

 

Infiorate Spello 2017: colori e persone

Ecco due album di immagini a cui tengo molto:  le persone e gli scorci magici di Spello! Insieme alle infiorate, esse sono fantastiche componenti che, scisse una dall’altra non riuscirebbero a creare questa meravigliosa magia.

Nell’album dedicato alle persone soffermatevi a vedere bambini che dormono; ragazzi stanchi che riposano sotto le coperte all’alba; infioratori “petalosi” che orgogliosi partecipano alla gara Under 14. Guardate le persone di ogni genere e età, preoccupati di generare bellezza e di coltivare la meraviglia nei nostri occhi.

 

Spello: quale migliore cornice alle Infiorate?

La bellezza di Spello non ha eguali. Incantatevi davanti a cotanta meraviglia di scorci e di fiori.

E ascoltate le mie parole nel video sotto: sfido chiunque a non essere d’accordo.

Spello, ci vediamo il prossimo anno!

Last modified: 1 luglio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *